Chiama Ora 800 048 070
info@dentisalute.it

Hai il tartaro nei denti? Ecco di cosa si tratta e come eliminarlo.

pulizia dei denti contro il tartaro

Il tartaro nei denti si forma principalmente a causa di una scarsa igiene orale. I denti sono rivestiti dalla placca, una sottile pellicola che cattura i batteri provenienti dal cavo orale e dall’assunzione di cibi. 

Questa pellicola batterica viene normalmente rimossa con lo spazzolino, ma se non ci si lava bene i denti si calcifica. Si forma una sostanza dura e giallognola lungo i bordi delle gengive, chiamata tartaro, difficile da rimuovere con la quotidiana igiene orale.

L’importanza dell’igiene orale

Il tartaro nei denti può portare ad una serie di problematiche che riguardano la salute della bocca. Infatti la sua superficie ruvida trattiene residui di cibo e favorisce la proliferazione di batteri che aumentano la calcificazione. Inoltre lo strato di tartaro rende difficile pulire correttamente i denti nell’area gengivale, causando differenti problematiche

  • Alitosi
  • Carie
  • Ascessi
  • Gengivite

L’infiammazione delle gengive si manifesta con arrossamento e perdita di sangue, soprattutto quando ci si lava i denti. Se sottovalutata questa condizione può degenerare in paradontite che causa la retrazione della gengiva e la perdita del dente.

È importante seguire una corretta igiene orale, spazzolando i denti almeno tre volte al giorno dopo i pasti principali e usare il filo interdentale per rimuovere residui di cibo.

Ablazione del tartaro

Per eliminare la superficie dura del tartaro dai denti è necessario recarsi dal dentista. La pulizia può essere fatta con vari strumenti in base alla quantità di tartaro presente, in particolare:

  • Ablatore, strumento odontoiatrico con una punta in metallo che vibra grazie all’emissione di ultrasuoni. Elimina lo strato di tartaro più duro.
  • Strumenti manuali per togliere eventuali residui.

Infine viene applicata una pasta al fluoro per lucidare il dente.

Rimedi naturali: purtroppo non ce ne sono!

Non è possibile rimuovere il tartaro nei denti con rimedi naturali. È buona norma consultare uno specialista per evitare di rovinare la dentatura e lo smalto con sostanze non appropriate alla nostra bocca. Bisogna quindi evitare soluzioni home made e affidarsi sempre a specialisti.

La pulizia dei denti dovrebbe essere fatta almeno ogni sei mesi per evitare l’insorgenza di problematiche che compromettano la nostra bocca. 

Se anche tu hai bisogno di consultare uno specialista, contatta i nostri centri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *