DENTI MANCANTI E IMPIANTI



La perdita di un dente viene sempre vissuta come un evento negativo, soprattutto a causa delle problematiche che ne derivano: oltre all’estetica, infatti, anche le funzionalità della masticazione e della fonetica possono essere compromesse. L’idea di non poter sorridere, mangiare e parlare come sempre provoca sconforto. Questa perdita però, grazie alle moderne tecniche implantologiche, può essere facilmente compensata grazie all’impianto di un nuovo dente artificiale.


PERCHÉ SI PERDONO I DENTI?

Le cause possono essere di varia natura: carie, malattia parodontale (piorrea), traumi.


COS’E’ UN IMPIANTO DENTALE?

L’impianto è una radice artificiale utilizzata per sostituire gli elementi dentali mancanti. La branca dell’odontoiatria che si occupa di questa specialità è l’implantologia.

Il singolo impianto è realizzato in materiale biocompatibile (titanio) e viene posizionato, attraverso un piccolo intervento chirurgico, al di sotto della gengiva in corrispondenza dell’osso mascellare in cui è assente il dente naturale. Sopra l’impianto vengono successivamente realizzati dei manufatti protesici (corone) identiche e indistinguibili dai denti naturali. Grazie agli impianti è possibile sostituire potenzialmente qualsiasi dente, dagli incisivi ai molari.


Esistono 3 diverse tecniche implantologiche che permettono di riportare il sorriso sul volto dei pazienti. La scelta della metodica più appropriata verrà effettuata dall’implantologo sulla base di un’attenta valutazione delle condizioni cliniche del paziente. Le tecniche sono:


Implantologia tradizionale: dopo aver inserito l’impianto sono necessari alcuni mesi di osteointegrazione (integrazione dell’elemento esterno con l’osso mascellare o mandibolare all’interno del quale viene inserito) prima di procedere con il manufatto protesico.


Implantologia post-estrattiva: quando il dente malato viene estratto, se non sono presenti infezioni, cisti o ascessi, è possibile inserire direttamente l’impianto.


Impianto a carico immediato: permette di posizionare sull’impianto appena inserito la corona protesica.


L’IMPIANTO PUÒ ESSERE CONTROINDICATO?

Prima di procedere con l’intervento di implantologia il chirurgo deve assicurarsi che, oltre a non esserci delle problematiche a livello medico, il paziente segua uno stile di vita sano e corretto. Infatti abitudini come fumo e scarsa igiene orale possono compromettere la durata di vita dell’impianto.


L’INTERVENTO IMPLANTOLOGICO HA DEI RISCHI?

Si sente spesso parlare erroneamente del rischio di rigetto dell’impianto: questo rischio è inesistente poiché il materiale col quale è realizzato l’impianto è il titanio, un materiale biocompatibile che non provoca rigetto. Può invece succedere che l’intervento fallisca: in alcuni casi l’impianto potrebbe non integrarsi nell’osso. In altri casi il fallimento può essere causato da traumi o infezioni. A lungo termine invece le cause sono legate a una scarsa igiene orale o dall’assenza di controlli periodici. Il paziente deve seguire in modo molto scrupoloso le indicazioni post-intervento dell’odontoiatra.



Se hai perso uno o più denti contatta il centro dentistico Denti e Salute più vicino a te. I nostri odontoiatri sono a tua disposizione.




 CONTATTI       
Denti e Salute Srl
Sede legale e operativa
Centro Direzionale Milanofiori
Strada 3 - Palazzo B5
20090 Assago (MI)
P.IVA 09045080968
Registro Imprese di Milano
N. REA 2064987
N. Tel. 02 94 36 53 00
N. Verde 800 04 80 70
info@dentisalute.it
PIEMONTE        
Torino
Serravalle Scrivia (AL)
EMILIA-ROMAGNA  
Reggio Emilia (RE)
LIGURIA          
Carasco (GE)
LAZIO          
Roma
CAMPANIA
Napoli
PRIVACY        
 SEGUICI SU
  • Facebook Social Icon
  • Instagram
  • LinkedIn Icona sociale
  • email-icon

Responsabile della Protezione dei Dati (RDP): Roberto Morello - T. 049 09 98 416 - dpo@robyone.net

© 2018 Denti e Salute Srl. Titti i diritti riservati.