GENGIVE CHE SANGUINANO: CAUSE E RIMEDI



A chi non è mai capitato di vedere del sangue quando ci si lava i denti? Il sanguinamento gengivale è un disturbo molto diffuso, spesso risolvibile con alcune accortezze, a volte campanello d’allarme di problematiche più importanti.


Gengive sane sono caratterizzate da una colorazione rosea, non sono mai rosse, gonfie o doloranti. Quando il tessuto gengivale cambia, diventando di colore rosso scuroe dolorante, è probabilmente presente un’infiammazione. Queste caratteristiche sono associate a sanguinamento: un disturbo che si manifesta con perdita di sangue dalle gengive.


Le cause dell’infiammazione e del conseguente sanguinamento hanno come origine, generalmente, l’accumulo di placca. Accumulo di placca è sinonimo di scorretta igiene orale quotidiana: i batteri che la compongono si depositano e stratificano sui denti e negli spazi interdentali e, se non rimossi, possono essere causa di irritazione e dolore.

Le patologie connesse al sanguinamento delle gengive sono la gengivite (infiammazione delle gengive) e la parodontite (infiammazione dei tessuti di sostegno dei denti, delle gengive, dell’osso alveolare e del cemento radicolare).


Altre ragioni di sanguinamento gengivale possono essere il diabete e i cambiamenti ormonali (pillola anticoncezionale, gravidanza). A provocare il sanguinamento possono essere anche alcune patologie gravi. Se riscontrate questo segno consultate subito il dentista.



CORRETTA IGIENE ORALE: IL PRIMO PASSO PER CURARE IL SANGUINAMENTO


La pulizia orale dovrebbe essere un momento quotidiano e routinario, svolto con cura e precisione. Come capire se ci si lava bene i denti? Innanzitutto non basta utilizzare lo spazzolino: l’igiene deve sempre essere accompagnata da filo interdentale e collutorio, in modo da arrivare a pulire tutti i punti, anche quelli più nascosti.


Qual è il movimento corretto? Lo spazzolamento deve partire dalla gengive e lungo la superficie del dente, dall’alto verso il basso nell’arcata superiore, e dal basso verso l’altro nell’arcata inferiore. I movimenti devono essere rotatori e concentrati per almeno 2-3 secondi su ciascun dente. Lavare i denti correttamente dovrebbe impegnare almeno 2-3 minuti. Bisogna inoltre ricordare che vanno spazzolati anche le gengive e la lingua: i batteri si depositano anche qui. Portate l’orologio in bagno e spazzolate i denti per un tempo adeguato.


Denti disallineati potrebbero essere un problema per la pulizia: in caso di affollamento, infatti, potrebbe essere difficile raggiungere alcune zone che, di conseguenza, accumulano placca. Una visita con l’igienista e poi con l’ortodontista può aiutarti a risolvere questo problema.


LA VISITA DAL DENTISTA

Consultare il dentista è fondamentale: grazie a una visita potrà identificare la causa del problema e prescrivere il trattamento più adatto per riportare le gengive alla salute.




 CONTATTI       
Denti e Salute Srl
Sede legale e operativa
Centro Direzionale Milanofiori
Strada 3 - Palazzo B5
20090 Assago (MI)
P.IVA 09045080968
Registro Imprese di Milano
N. REA 2064987
N. Tel. 02 94 36 53 00
N. Verde 800 04 80 70
info@dentisalute.it
PIEMONTE        
Torino
Serravalle Scrivia (AL)
EMILIA-ROMAGNA  
Reggio Emilia (RE)
LIGURIA          
Carasco (GE)
LAZIO          
Roma
CAMPANIA
Napoli
PRIVACY        
 SEGUICI SU
  • Facebook Social Icon
  • Instagram
  • LinkedIn Icona sociale
  • email-icon

Responsabile della Protezione dei Dati (RDP): Roberto Morello - T. 049 09 98 416 - dpo@robyone.net

© 2018 Denti e Salute Srl. Titti i diritti riservati.